FANTASIA PORTAMI VIA

con: Venanzio Amoroso, Annarita Colucci, Giorgia Marras, Dario Carbone

scene: Illoco Teatro

regia: Giorgia Marras

tecnica utilizzata: teatro d'attore

eta consigliata: dai 3 anni

durata: 45 min

ILLOCO TEATRO

Illoco Teatro nasce a Roma. L’Associazione realizza spettacoli teatrali per adulti e per ragazzi, svolge regolarmente attività laboratoriali dirette da esperte pedagoghe per l’infanzia e organizza eventi artistico/culturali. Collabora con l'Università di Roma LaSapienza e con il Comune di Roma.
Dal 2013 ha autoprodotto gli spettacoli: Fantasia portami via, La Versione di Shlomo e Arlecchino dov’è per il teatro ragazzi, Cùntami e Le voci. Il filo conduttore è il desiderio di creare e approfondire un tipo di teatro poetico in cui il gesto, l’oggetto, la macchina e il movimento collaborino alla realizzazione di una sospensione teatrale onirica e al tempo stesso comunicativa. Questa estetica attraversa tutte le dimensioni della scrittura scenica e della regia, caratterizza una propria filosofia di produzione di allenamento e di occupazione dello spazio.
Tutti gli artisti dell’Associazione, provenienti da diverse esperienze artistiche e perlopiù diplomati presso L’Accademia Internazionale di teatro, rappresentano una realtà eterogenea unità nella ricerca sul teatro poetico d’immagine e parola, sulle possibilità e potenzialità dell’oggetto in rapporto all’attore, cercando di creare suggestioni poetiche. 
I testi degli spettacoli sono originali e inediti e le rappresentazioni sono costruite anche per spazi scenici open-air. L’immagine poetica che da sola sa trasmettere emozioni e messaggi attraversano tutta l’estetica di Illoco Teatro, da un semplice monologo per un attore a spettacoli con macchine sceniche, danza e circo.
I testi degli spettacoli sono originali e inediti e le rappresentazioni sono costruite anche per spazi scenici open-air. L’immagine poetica che da sola sa trasmettere emozioni e messaggi attraversano tutta l’estetica di Illoco Teatro, da un semplice monologo per un attore a spettacoli con macchine sceniche, danza e circo.

Vincitore Bando Giovani Direzioni 2016

Un viaggio attraverso l'immaginazione di un ragazzo convinto di trovare la felicità trascorrendo le giornate con Ps, il suo migliore amico, un videogioco. Trascurando il valore di tutto ciò che lo circonda, pone un muro davanti ai suoi occhi.
Questo muro d’indifferenza sarà abbattuto da un improvviso stravolgimento del mondo, apparentemente inanimato, che circonda Gianni, il protagonista. Gli oggetti di arredamento della
sua cameretta prendono vita :la poltrona comincia a muoversi, lo specchio non è più solo un riflesso e la rosa sul davanzale parla improvvisamente e assume sembianze umane.
Sogno o realtà? Realtà o sogno? Lo stupore prende il sopravvento.
Basta uno sguardo, un gesto, una parola per scoprire la purezza che si nasconde dietro un sentimento che spesso si da per scontato: l'amicizia. In un'epoca in cui la tecnologia ha sostituito il mondo dei rapporti umani, è fondamentale far comprendere che un videogioco non potrà mai sostituire una parola, un consiglio o semplicemente
un abbraccio.

torna indietro

condividi