Sulle ali di Pegaso

Il Teatro di Figura entra all'interno del Museo per raccontare i miti greci.

Il progetto Sulle Ali di Pegaso - I miti greci si raccontano, nasce da una idea del TeatroPAT e favorevolmente accettatao e supportato dal Polo Museale della Basilicata. Il progetto rientra all'interno della programmazione ministeriale delle giornata gratuita al Museo.

Crediamo che il Museo non deve essere  solo un contenitore di oggetti, ma un luogo vivo, dove i vasi possano prendere vita e parlare ai visitatori. Non un luogo rivolto ai soli appassionati di archeologia e storia, o ai turisti di passaggio, ma un attrattore culturale per la cittadinanza intera.

Far riscoprire il museo attraverso forme diverse di narrazione, utilizzando modi, metodi e linguaggi alternativi, che possano avvicinare i cittadini al proprio museo.

Crediamo che per far questo sia indispensabile rivolgere l’attenzione al mondo dell’infanzia (soprattutto i bambini dai 4 agli 8 anni). È un mondo che non è contaminato del tutto dalle tecnologie, un mondo che non è fagocitato dai social network, scevro pertanto dai condizionamenti e dai modelli imposti da una società che basa parte della sua esistenza su internet e smartphone (lì dove questi vengono utilizzati solo a scopi di puro divertimento); una società dove le immagini sono centrifugate, dove tutto corre a ritmi veloci, dove la lettura non va oltre i 140 caratteri. 

Attraverso le tecniche del Teatro di Figura (uso di pupazzi in gommapiuma, burattini, attori, oggetti) narriamo i miti rappresentati sui vasi greci e magnogreci conservati al museo

Le figure bidimensionali dei vasi, rosse o nere, che a volte sono di difficile comprensione da parte dei più piccoli, prendono vita. Con linguaggi narrativi adatti al mondo dei bambini, diamo voce e corpo agli eroi dell’Iliade, dell’Odissea, delle Argonautiche, delle Tragedie ecc… 

Nel 2017 abbiamo prodotto due spettacoli:

Demetra e Persefone e Nel labirinto del Minotauro.